M_24_Tesi_UCCELLI | BigRock
+39 0422.78.92.30 info@bigrock.it

6 SETTIMANE80 BIGROCKERS.

La sfida della tesi per il Master XXIV in Computer Grafica. Realizzare un vero trailer per una vera produzione.

Uccelli Criminali è una serie che riprende cliché e stereotipi dei film gangster polizieschi italiani e stranieri, per reinterpretarli, ribaltarli e riproporli attraverso l’utilizzo di uno humor spietato e irriverente. Una banda di piccioni malavitosi romani si trovano a doversi scontrare con un’invasione di pappagalli stranieri, che minacciano di soverchiare l’ordine iniziale. Vedremo e sentiremo quindi questi piccoli uccelli, all’apparenza innocui e che sembrano usciti da una serie d’animazione per bambini, ammazzare, rubare, imprecare e, soprattutto, parlare romano nel modo più coatto possibile.

In questa pagina racconteremo la tesi del Master XXIV, in ogni suo passo.
Per farvi rendere conto di quanto lavoro, pazienza, fatica, ci sia dietro ad ogni piccolo dettaglio.

In questa pagina racconteremo come si è evoluta la tesi, quali sono i task, come gestiamo tutti i BigRockers e cosa fanno in ogni loro compito.

Durante le 6 settimane di tesi ci sono due review, una la mattina, una il pomeriggio.
Tutti i BigRockers sono divisi in dipartimenti, chi si occupa dei modelli, della programmazione, della storia, dello storyboard, del character, del rig, dei props.
Abbiamo tantissimi dipartimenti, esattamente come una produzione vera, tutti sono regolamentati dal TASK, un software che abbiamo scritto qui a BigRock per poter gestire tutta la produzione, per poter controllare le review e fare in modo che ognuno sappia a che punto è il suo collega e l’intero lavoro.

La tesi è stata una sfida importante.

NICOLA GUAGLIANONE

Nicola Guaglianone è nato il 5 maggio 1973. Ha lavorato come sceneggiatore e story editor per numerose serie tv prodotte da Ray e Mediaset. Ha inoltre scritto le storie e sceneggiature di due acclamati cortometraggi: Basette e Tiger Boy, diretti dal regista Gabriele Mainetti. Tiger Boy ricevette la candidatura come miglior cortometraggio agli Academy Awards.

Nicola ha inoltre scritto e sceneggiato il film “Lo chiamavano Jeeg Robot”, che gli è valsa la nomination come miglior sceneggiatura ai David di Donatello, e il film “Indivisibili”, diretto dal regista Edoardo De Angelis.

Nel 2016 è entrato nel team di sceneggiatura di “Suburra”, la prima serie italiana prodotta da Netflix. Il suo ultimo lavoro riguarda la storia e sceneggiatura del film “L’ora legale”, un blockbuster del 2017 diretto dal duo comico Ficarra e Picone.

AUDIO

Come ogni progetto che si rispetti, anche l’audio ha una parte importante per una resa eccellente.

Ad ogni progetto, il livello si alza notevolmente. Ovviamente anche in questo Master abbiamo esagerato.

Per la colonna sonora ci siamo affidati ad un musicista che non ha bisogno di presentazioni, Michele Braga.

http://www.michelebraga.com/

Per la voce di Sergio, il capo della “banda dei piccioni”, abbiamo scelto all’attore Adamo Dionisi, il quale ha dato una versione “vera” del romano di borgata.

Attore molto bravo che tra i tanti progetti a cui ha partecipato, lo ricordiamo come uno dei principali antagonisti nel film Suburra diretto da Stefano Sollima.

STORY

Uccelli Criminali è una serie che riprende cliché e stereotipi dei film gangster polizieschi italiani e stranieri, per reinterpretarli, ribaltarli e riproporli attraverso l’utilizzo di uno humor spietato e irriverente.

Una banda di piccioni malavitosi romani si trovano a doversi scontrare con un’invasione di pappagalli stranieri, che minacciano di soverchiare l’ordine iniziale. Vedremo e sentiremo quindi questi piccoli uccelli, all’apparenza innocui e che sembrano usciti da una serie d’animazione per bambini, ammazzare, rubare, imprecare e, soprattutto, parlare romano nel modo più coatto possibile.

Attraverso questa chiave tragicomica, Guaglianone coglie l’occasione per affrontare con leggerezza temi sociali attuali, in particolare il tema dell’immigrazione in Italia e di come l’uomo medio, l’uomo del popolo, affronta il diverso quando sente minacciati i propri diritti e i propri privilegi. Il tutto condito con abbondanti dosi di sangue, provocazioni e parolacce.

Nel trailer avremo un assaggio di tutto questo: Sergio Moretti, il “piccione capobanda”, con i suoi scagnozzi, l’arrivo dei pappagalli, l’amore proibito tra il figlio di Sergio e una pappagallina…

Un mix di situazioni ed emozioni che creeranno il mood che la serie vorrà tenere.

Character Design

Fieri della loro provenienza e della loro posizione di prestigio, fanno valere le loro ragioni attraverso il dialogo, che di solito si traduce in una loro affermazione, con la quale ci si può trovare d’accordo, o in alternativa ci si ritrova a testa in giù con qualche piuma in meno e un’ala rotta.

ER POLLO

Er Pollo è il braccio destro del Boss: è gigante, grasso e massiccio; non parla quasi mai, perché la sua imponenza e il suo sguardo truce parlano per lui. Si può essere certi che se Sergio ordina qualcosa, il Pollo la fa. E farà male.

La banda dei piccioni regna sulla malavita di Roma da generazioni. Tutti li temono e li rispettano: non sono cattivi, semplicemente fanno rigare dritto chi non la pensa come loro.

 

ER BIAFRA

Er Biafra è un esemplare smilzo, malaticcio e con uno sguardo da pazzo. Sta sempre appresso al Pollo, e la grande differenza di stazza fra di loro li fa sembrare un duo comico alla Stanlio e Olio.

INFAME

L’infame è un essere amorale e spregevole. Non c’è nulla che non sia disposto a fare e la sua anima è nera come il carbone: quando ci sono lavori che nemmeno il Pollo ha il fegato di fare, Sergio sa che può contare sulla sua carogna di fiducia.

ER TAZZINA

Er Tazzina è un folle: il suo sguardo sognante e assente lo fa sembrare sempre in un altro mondo. Ma stai attento, non fare l’errore di chiedergli dove ha perso l’ala che gli manca, perché altrimenti morirai… di noia: er Tazzina non mancherà di raccontarti una delle sue mille storie assurde che riguardano la perdita dell’arto…e stranamente ogni racconto non coincide mai con il precedente.

SERGIO MORETTI (ER CRIMINALE)

Sergio è il personaggio principale della serie, un personaggio duro e carismatico, che governa i sobborghi di Roma con polso fermo, e non nasconde il suo orgoglio di essere romano e la sua vena coatta.

In lui coesistono la voglia di atteggiarsi a grande signore del crimine e la sua parlata e il comportamento da romanaccio del popolo: una sorta di Don Vito Corleone nato e cresciuto fra Tor Bella Monaca e l’Esquilino.

A questo ci siamo ispirati per costruire le sue fattezze, atteggiamenti e movenze: abbiamo voluto mescolare le ispirazioni venute da personaggi storici del film internazionale come Al Capone e il Padrino, con mood e dettagli più “caserecci” e nostrani, provenienti dal genere poliziottesco italiano degli anni ’70.

Sergio è il boss, e non gli piace essere contraddetto: che tu sia un pappagallo immigrato o il suo stesso figlio, ti conviene stare attento a quello che gli dici.

ER KILLER

Er Killer è il figlio di Sergio: il padre lo ha fatto entrare nella banda nella speranza che seguisse le sue orme per poi cedere “l’attività di famiglia” a lui, un giorno. Purtroppo però, lui è molto diverso dal padre, non ama la violenza e non ha desideri di predominio e ricchezza. Ciò che al suo cuore giovane interessa è battere per la parrocchetta figlia del capo pappagallo, per la quale ha perso la testa.

BELLI CAPELLI

Belli Capelli è il divo della compagnia: si sente come una star del cinema hollywoodiano degli anni ’50 ed è fiero del suo pennacchio che si trova in testa, e lo cura in maniera ossessiva. C’è chi ha osato provare a rovinare la sua chioma: dovrebbe essere rimasto ancora qualcosa di lui sparso per le strade di Testaccio.

ER PIRATA

Er Pirata è un veterano: è cresciuto per le strade di Roma e sa quanto possa essere pericolosa e spietata questa città. Se non ci credi, basta guardarlo negli occhi, o meglio, nell’unico occhio che gli è rimasto. La benda copre il buco dove prima c’era ciò che Roma gli ha chiesto come tributo.

ENVIRONMENT

Il layout decide come vanno messe le cose in scena, dove sono posizionati gli oggetti, come è fatto l’ambiente.
In base alle tavole disegnate vengono fatti i modelli, più lontani dalla camera meno dettaglio, più vicini, più dettaglio.

Per ogni ambiente viene disegnata una tavola che viene poi passata ai modellatori che, oggetto per oggetto, iniziano a creare tutto il materiale

MODELLAZIONE & SHADING

La modellazione di tutta la scena, dei personaggi e di ogni cosa si vedrà all’interno dello short è delegata ad un intero dipartimento.

Si parte dal disegno, ed il compito del modellatore è di rifare esattamente quanto approvato su carta, ne un pixel in più, ne un pixel in meno.

Sono state prodotte decine e decine di tavole reference di ogni cosa, di tutti i dettagli della scena.
Ed i modellatori sono tenuti a rispettarli quasi maniacalmente, durante le review ogni modello va impaginato e consegnato per la revisione in un preciso formato, senza texture o shading di qualsiasi tipo.

Ogni modello, una volta approvato, verrà poi “colorato” e quindi posizionato in scena.

Per renderizzare tutto abbiamo sfruttato i motori di render migliori che ci siano in circolazione, Arnold Render Pixar’s Renderman. Al momento sono quelli più utilizzati dalle più grandi produzioni in tutto il mondo.

Durante la tesi i ragazzi del Master in Computer Grafica vengono messi alla prova nella fase di shading di ogni singolo oggetto della scena, fino al più piccolo dettaglio.

Perchè ogni volta che verrà omessa la texture di un oggetto, nell’immagine finale si vedrà uno spazio bianco, e la sua presenza sarà l’unica cosa che si noterà.

Per cui ogni cosa deve avere i propri materiali, rispettare determinate regole per ottenere una qualità impressionante, ma al tempo stesso ottimizzare il tutto perchè non “pesi” sui calcoli e sui tempi di render.

RIG & ANIMATION

Una volta che il modello è concluso, si passa tutto al reparto di RIG.
Questo reparto si occupa di fare in modo che i personaggi si possano muovere.

Una volta conclusa la parte di rigging, il modello “animabile” passa al reparto di animazione che si occuperà di dar vita al personaggio.

La difficoltà più grande di questa fase è stata quella di rendere “coatto” un semplice piccione.

COMPOSITING

Dopo aver aspettato tanto, le sequenze di immagini, divise per livelli di render in modo da ottimizzare la post produzione, vengono passate al reparto di compositing.

I compositors sono quelli che risolvono la tesi, che hanno l’ingrato compito di essere l’ultimo tassello del processo e normalmente pochissimo tempo per fare il loro lavoro prima della consegna.

Il compositing è l’arte di fondere tutti i livelli di render e andare a bilanciare la resa finale del frame, le luci, le ombre, il colore, gli effetti.

E, dove serve, risolvere il caos provocato da un sacco di dipartimenti e decine di mani prima di loro.

TASK

è importante sapere da che parte stiamo andando,
siamo una squadra.

Il TASK è stato creato per gestire moltissime cose, prima tra tutte le review.
Durante la tesi i ragazzi hanno due review al giorno: una la mattina, una il pomeriggio.
Tutte le modifiche da fare vengono assegnate nel task.
Vengono assegnate ad ogni BigRocker, in modo che si possa tener traccia dello storico delle consegne e della progressione dei risultati.

Ogni compito mostra anche una percentuale di completamento, e una freccia che lo lega al compito successivo.
In questo modo si sa sempre a che punto è la persona che mi dovrà passare il materiale.

Tutti hanno accesso a tutto. Questa cosa è fondamentale, una squadra deve avere la visione dell’intero progetto.
Se tutti sanno dove stiamo andando, possono dare il loro contributo per correggere, accelerare o aiutare qualche compagno in difficoltà per poter raggiungere la conclusione della tesi.

Il task è stato creato proprio per questo, ed è l’incubo di ogni BigRockers.

Tutto il materiale della tesi è contenuto dentro il task, è accessibile solo da BigRock.
Solo i Trainer possono assegnare compiti e indicare le review, da ogni computer, da ogni device, in ogni punto della scuola.

Il task è stato pensato per essere veloce, flessibile, immediato, graficamente piacevole e minimale nei suoi compiti.

MASTER CG 24

MASTER CONCEPT ART

Day(s)

:

Hour(s)

:

Minute(s)

:

Second(s)

15 MAGGIO 2017
12
POSTI DISPONIBILI

MASTER CG

Day(s)

:

Hour(s)

:

Minute(s)

:

Second(s)

11 SETTEMBRE 2017
80
POSTI DISPONIBILI

MASTER VR

Day(s)

:

Hour(s)

:

Minute(s)

:

Second(s)

15 MAGGIO 2017
13
POSTI DISPONIBILI

Pin It on Pinterest

RESTA IN CONTATTO CON IL MONDO BIGROCK !!

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Sarai il primo a conoscere le novità e gli aggiornamenti

sui corsi e sulla vita a BigRock.

Yeah ! sei dei nostri. Ti aggiorneremo appena ci saranno novità a BigRock

Pin It on Pinterest

RESTA IN CONTATTO CON IL MONDO BIGROCK !!

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Sarai il primo a conoscere le novità e gli aggiornamenti

sui corsi e sulla vita a BigRock.

Yeah ! sei dei nostri. Ti aggiorneremo appena ci saranno novità a BigRock